Schema di contratto di locazione a scopi turistici

Di seguito, si riporta un’ipotesi di schema contrattuale inerente l’affitto per finalità turistiche di un fabbricato a destinazione abitativa. Tale schema deve essere necessariamente adattato secondo le necessità proprie delle parti, in mancanza di che, non è utilizzabile. Le parti sono tenute, in ogni caso, a verificare l’opportunità e la legittimità delle condizioni proposte, anche ai fini dell’applicazione della normativa in materia di riservatezza.

Accedendo al contenuto sottostante, si dà atto di quanto sopra.

SCHEMA DI CONTRATTO PER AFFITTO TURISTICO

Tra il locatore…., c.f. ….., residente in …., il quale ivi elegge domicilio ai fini del presente contratto e che dichiara di voler ricevere le comunicazioni ad esso relative al seguente indirizzo di posta elettronica: ….

E tra il conduttore, ……, c.f. …., residente in …., il quale ivi elegge domicilio ai fini del presente contratto e che dichiara di voler ricevere le comunicazioni ad esso relative al seguente indirizzo di posta elettronica: ….

Eventuali premesse, allegati e considerazioni….

Si stabilisce quanto segue.

1. OGGETTO DEL CONTRATTO, DURATA E CANONE

Oggetto del presente contratto è l’unità immobiliare sita in …………., in catasto ………., di proprietà del locatore, in relazione al quale è rammostrato il Certificato di prestazione energetica.

Il contratto presente  avrà unicamente durata dal ………………………….. al ……………………………….., per un canone complessivo di € …………………. ( in lettere…………….. ………….).

Il canone qui determinato comprende, per tutta la durata della locazione, il pagamento di tutte le spese locative.

LE considerazioni contrattuali, le premesse e gli allegati fanno parte integrante e sostanziale del presente contratto.

2. CAPARRA CONFIRMATORIA

Al momento della restituzione del presente contratto firmato e datato, il Conduttore versa al Locatore la somma di €…………(in lettere……………………………………………..…) a titolo di caparra confirmatoria, ai sensi dell’art. 1385 c.c.

Il versamento della caparra dovrà avvenire secondo le seguenti modalità alternative:

  • Bonifico Bancario sul conto (IBAN e codice BIC/SWIFT)_____________________
  • Contanti
  • Altro: ________________________________________

In caso di disdetta da parte del Conduttore, la somma versata a titolo di caparra potrà essere trattenuta dal Locatore. In caso di disdetta da parte di quest’ultimo, il Locatore dovrà restituire il doppio della somma corrispondente alla caparra versata al Conduttore, ex art. 1385 Codice Civile.

3. PAGAMENTO DEL CANONE

Il pagamento del canone dovrà avvenire entro e non oltre otto giorni prima dalla data di arrivo.

La caparra già versata sarà imputata al canone dovuto e quindi nel momento in cui si presenterà per ritirare le chiavi dell’immobile, il Conduttore dovrà versare a saldo la somma rimanente.

Il versamento del canone dovrà avvenire secondo le seguenti modalità alternative:

  • Bonifico Bancario sul conto (IBAN e codice BIC/SWIFT)________________
  • Contanti
  • Altro (Pay PAL, carta prepagata…).

4. DEPOSITO CAUZIONALE E RESPONSABILITÀ DEL CONDUTTORE

Entro il …/…/……. il Conduttore, oltre alle somme già precisate, verserà al Locatore la somma di €………….. a titolo di deposito cauzionale infruttifero, somma che verrà restituita al termine della locazione, previa verifica dello stato dell’immobile e degli arredi.

Dalla somma che il Conduttore consegnerà a titolo di cauzione verranno detratti, al momento della restituzione delle chiavi, gli importi necessari per riparare gli eventuali danni sofferti dall’immobile e/o dagli arredi o loro ammanchi, a lui imputabili.

Qualora l’ammontare dei danni o degli ammanchi dovesse superare quello del deposito cauzionale, anche questa differenza dovrà essere versata al Locatore.

5. ENTRATA E USCITA NEI LOCALI

Un controllo sarà effettuato all’arrivo dal Conduttore che dovrà segnalare al Locatore eventuali difetti dell’immobile e degli arredi o loro ammanchi rispetto all’inventario contenuto all’interno dell’immobile, entro 48 ore. In mancanza di segnalazioni il controllo verrà considerato come accettato dal Conduttore.

Alla partenza il Conduttore effettuerà il controllo dello stato della porzione di immobile locata e lo trasmetterà al Locatore. Quest’ultimo potrà contestarlo in un limite massimo di 48 ore.

6. CONSEGNA DELLE CHIAVI

Il Locatore e il Conduttore definiscono le seguenti modalità di consegna delle chiavi:

  • All’arrivo: entro le ore ore …..
  • Alla partenza: entro le ore …..

Il Conduttore si impegna, ex art. 1590 c.c., a riconsegnare l’unità immobiliare locata nello stato medesimo in cui l’ha ricevuta, fatto sempre salvo il deperimento d’uso, pena il risarcimento del danno.

7. OBBLIGO DEL CONDUTTORE

Il Conduttore deve, ex art. 1587 c.c.:

  1. prendere in consegna la cosa e osservare la diligenza del buon padre di famiglia nel servirsene per l’uso determinato nel contratto o per l’uso che può altrimenti presumersi dalle circostanze;
  2. versare il corrispettivo ed il cinquantapercento delle tasse di registrazione del presente contratto, nei termini qui convenuti.

Il Conduttore deve restituire la cosa al locatore nello stato medesimo in cui l’ha ricevuta, in conformità della descrizione che ne sia stata fatta dalle parti, salvo il deterioramento o il consumo risultante dall’uso della cosa in conformità del contratto, ex art. 1590 c.c., ma non risponde del perimento o del deterioramento dovuti a vetustà.

Quando la cosa locata necessita di riparazioni che non sono a carico del Conduttore, questi è tenuto a darne avviso al Locatore, ex art. 1577 c.c.. Se si tratta di riparazioni urgenti, il Conduttore può eseguirle direttamente, salvo rimborso, purché ne dia contemporaneamente avviso al Locatore.

8. OBBLIGO DEL LOCATORE

Il locatore deve, ex art. 1575 c.c.:

  1. consegnare al conduttore la cosa locata in buono stato di manutenzione;
  2. mantenerla in stato da servire all’uso convenuto;
  3. garantirne il pacifico godimento dell’alloggio al Conduttore durante la locazione;
  4. corrispondere il cinquanta percento delle tasse di registrazione del presente contratto;
  5. effettuare la registrazione del presente contratto.

Il locatore deve eseguire, durante la locazione, tutte le riparazioni necessarie, eccettuate quelle di piccola manutenzione che sono a carico esclusivo del conduttore.

Se al momento della consegna la cosa locata è affetta da vizi che ne diminuiscono in modo apprezzabile l’idoneità all’uso pattuito, il conduttore può domandare la risoluzione del contratto o una riduzione del corrispettivo, salvo che si tratti di vizi da lui conosciuti o facilmente riconoscibili, ex art. 1578 c.c..

Il locatore è tenuto a risarcire al conduttore i danni derivati da vizi della cosa, se non prova di avere, senza colpa, ignorato i vizi stessi al momento della consegna.

9. REGOLE DI CORRETTO GODIMENTO DELL’IMMOBILE

Sono ammessi/non sono ammessi (cancellare l’opzione non desiderata) animali di piccola taglia, del peso non superiore a … kg.

10. REGOLE DI OSPITALITÀ

L’ospitalità nell’immobile, di un numero di persone superiore a quello convenuto comporterà la risoluzione del contratto, ai sensi dell’art. 1456 cod. civ. e l’obbligo di versare al locatore, una somma pari all’ammontare dell’intero canone convenuto, a titolo di penale ai sensi dell’art. 1382 cod. civ. anche trattenendo a tal fine il deposito cauzionale.

11. DIVIETI DI SUBLOCAZIONE, COMODATO E CESSIONE

La sublocazione, il comodato o la cessione in godimento a qualsiasi altro titolo a terzi, in tutto o in parte, è vietata, pena la risoluzione di diritto del presente contratto.

12. RICONSEGNA ANTICIPATA DELL’IMMOBILE

Nel caso di riconsegna delle chiavi anticipata rispetto al termine di scadenza della locazione il canone già versato non verrà restituito.

13. PROROGHE, MODIFICHE E/O INTEGRAZIONI DEL CONTRATTO

Qualunque modifica al presente contratto non può aver luogo, e non può essere provata, se non mediante atto scritto.

Nel caso in cui una o più delle presenti clausole dovesse essere dichiarata nulla, illegittima o inefficace, il contratto comunque esplicherà effetti tra le parti, secondo le norme di legge ritenute applicabili.

14. CLAUSOLA DI RISOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE

Per qualsiasi controversia in ordine all’esecuzione del presente contratto viene tra le parti convenuta la competenza esclusiva del Foro di ………………..

15. TELECONTROLLO

Il conduttore, con la firma del presente contratto, dichiara di aver ben compreso che nella u.i. oggetto di locazione è operativo un sistema di telecontrollo, finalizzato alla tutela della proprietà. Il locatore dichiara, inoltre, di aver compreso che il trattamento dei dati raccolti mediante tale sistema è conforme a quanto stabilito dal Garante per la protezione dei dati personali con provvedimento 8/4/2010 n. 1712680, pubblicato in GU n. 99 del 29 aprile 2010.

DICHIARAZINE ESPRESSA

Il conduttore dichiara di approvare espressamente, anche ex artt. 1341 e 1342 Cod. civ., le seguenti clausole di contratto:

  • CAPARRA CONFIRMATORI,
  • DEPOSITO CAUZIONALE E RESPONSABILITÀ DEL CONDUTTORE
  • ENTRATA E USCITA NEI LOCALI
  • OBBLIGO DEL CONDUTTORE
  • REGOLE DI OSPITALITÀ
  • RICONSEGNA ANTICIPATA DELL’IMMOBILE
  • PROROGHE, MODIFICHE E/O INTEGRAZIONI DEL CONTRATTO
  • CLAUSOLA DI RISOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE
  • TELECONTROLLO

INFORMATIVA IN MATERIA DI TRATTAMENTO DATI

(A seconda della tipologia di locatore, tale sezione cambia. Di conseguenza, è opportuno valutare accortamente le disposizioni applicabili al caso concreto).

Leave a Comment

Name*

Email* (never published)

Website