Parola d’ordine: facebook

Cosa hanno in comune l’Italia, gli Stati Uniti, l’Australia e l’Arabia Saudita?

Il fatto che, secondo le statistiche di Google Trend, al di là delle latitudini e del continente di appartenenza, la parola più cercata sui motori di ricerca continua ad essere “Facebook”, ormai da lungo tempo.

In Europa la presenza di Facebook sul gradino più alto del podio è pressoché impossibile da scalzare, ma la tendenza si registra nella maggior parte degli Stati analizzati da Google Trends (significativa l’eccezione della Cina; per il resto, bisogna veramente armarsi di tanta buona volontà per arrivare a verificare che Facebook non è al primo posto nelle ricerche svolte in Oman, isole Fiji, Yemen e Palestina).

Posto che Facebook è il più grande luogo di incontro del mondo, con una “popolazione” virtuale paragonabile a quella dell’India, si impone alle imprese – non importa se grandi, medie o piccole – di attrezzarsi per affrontare quello che può diventare il vero e proprio mercato di riferimento.

La preponderante presenza del social forum, peraltro, si è manifestata – e da tempo – in un periodo di declino dei mass-media tradizionali (che la lettura di quotidiani, e della relativa pubblicità, fosse in forte frenata da tempo non è un mistero; da qualche tempo, però, si registra un declino di interesse anche per le trasmissioni televisive).

La presenza dell’impresa su Facebook non è, però, una materia che può essere improvvisata, posto che presenta non poche variabili potenzialmente critiche. Il modo di proporsi al pubblico è, infatti, assolutamente diverso da quello al quale decenni di televisione ci hanno abituati, per almeno tre ordini di motivi:

  • il social forum è il luogo in cui impresa ed utente/cliente si confrontano e si possono confrontare costantemente e giornalmente, almeno in teoria ad armi pari, dunque, quanto maggiore sarà la qualità, la tempestività e la completezza delle informazioni fornite dalla pagina facebook di una attività economica, tanto migliore sarà il ritorno dell’iniziativa;
  • il social forum è un luogo virtuale nel quale il frequentatore non si aspetta – tranne eccezioni – di essere sollecitato all’acquisto di un bene o di un servizio; dunque, lo scopo della presenza di una impresa su Facebook non dovrebbe essere (soltanto) quello della immediata candidatura dei propri prodotti o servizi, quanto quello di iniziare e coltivare il dialogo con il proprio pubblico;
  • il social forum non è una alternativa al sito internet, ma uno strumento del tutto diverso, per finalità e modalità espositive.

Occorre, in conclusione, studiare la comunicazione di impresa sui social forum. Da questo punto di vista, un buon inizio può essere rappresentato da “Guida pratica alla pubblicità con Facebook” (disponibile anche in Google Play), non senza dimenticare, però, che un approccio professionale è quanto serve alle imprese per non sprecare un mezzo di comunicazione importante.

Leave a Comment

Name*

Email* (never published)

Website